domenica 11 gennaio 2015

Palmarola nel tempo....

L'isola di Palmarola è uno spettacolo della natura.....offre scenari fantastici....
Un vecchio detto ponzese dice: "Palmarola m'ha ccuotte 'u core" perchè ci si innamora perdutamente di questa isola.
E' il cosiddetto luogo dell'anima....
Ernesto Prudente vi trascorreva lunghi periodi soprattutto d'inverno.....quando non c'è nessuno e nella solitudine dell'isola ha scritto i suoi libri.
Palmarola prende il nome dalle numerose palme nane che crescono in modo spontaneo sull'isola.
In una carta del XVII secolo c'è questa didascalia su Palmarola: "Palmarola-miglia 4- Con gran bosco e buoni terreni, e tutta inaccessibile eccetto dalla parte che guarda la torre. Grotte da farsi nel monte appropriato, che saran stanze."
Siccome l'isola era deserta il Re, nel 1788, diede in concessione dei terreni da coltivare agli abitanti dell'antica colonia, i nuovi ponzesi, in modo da trarne profitto.
Un pò come aveva fatto con Ponza.....
Nella zona di Tramontana Giovanni Tagliamonte cominciò a dissodare il terreno che gli era stato assegnato e iniziò a coltivarlo a vigneto.
Presto altri coloni, i Migliaccio, i Conte, i Mazzella, i Coppa, i Guarino, seguirono il suo esempio.
Per ripararsi utilizzarono le grotte che risalgono a tempi antichi, forse al Neolitico, quando venivano a Palmarola per l'ossidiana, ed ancora oggi le possiamo vedere proprio sopra la spiaggia di Cala del Porto..
Ma Palmarola è soprattutto San Silverio, il nostro Santo protettore, che quì fu esiliato e vi morì.
Sullo scoglio, vicino alla spiaggia, c'è una cappellina a Lui dedicata dove un tempo c'era un'antica torretta.


L'isola di Palmarola con nubi temporalesche
(Agosto 2013)



Nubi particolari avvolgono l'isola di Palmarola
(Luglio 2013)

Ora un pò di foto  dell'Archivio fotografico di Giovanni Pacifico dove possiamo vedere Palmarola nel tempo...



L'isola di Palmarola vista da Ponza



La spiaggia dell'isola di Palmarola



L'isola di Ponza vista da Palmarola



Lo scoglio di San Silverio a Palmarola



L'isola di Palmarola



Arco della Maga Circe a Palmarola
Questo arco è crollato nel 1961 durante una violenta mareggiata

Palmarola è il paradiso degli uomini che comprendono la grandezza di sentirsi soli in un angolo intatto dell'universo
Ettore Settanni

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri pensieri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...